DIGITAL TRANSFORMATION: Causa o effetto?

DIGITAL TRANSFORMATION: Causa o effetto?
9 maggio 2017 Dario Napoli

Molte ricerche internazionali hanno valutato che esiste una forte relazione tra il grado di maturità digitale dell’impresa e le sue performance aziendali, quali il tasso di crescita del fatturato, la redditività operativa e le quote di mercato. I dati forniti dalla ricerca di Capgemini Consulting e MIT Center of Digital Business Research di Boston dimostrano come le aziende che riescono a portare a compimento una trasformazione digitale nella propria azienda, investendo nelle competenze digitali e sfruttando le tecnologie IT, risultano essere più redditizie del 26% rispetto ai loro competitor di settore.

Diventa sempre più importante quindi definire (e applicare) la Digital Transformation e cioè la semplificazione della quasi totalità dei processi, riducendo le ridondanze e gli errori legati ad attività manuali e la sempre maggiore integrazione tra tutti gli stakeholder aziendali, garantendo la raccolta, la registrazione, l’integrità e la immediata o quasi disponibilità dei dati digitali. Con la digital transformation si ha quindi l’opportunità di ridisegnare e migliorare sempre più i processi che governano il business, utilizzando una serie di combinazioni di diverse soluzioni tecnologiche.

Tra gli esempi più significativi della digital transformation vanno citati tutti i sistemi di supply chain management (SCM). Queste soluzioni, infatti, costituiscono un tassello fondamentale della digital transformation, proprio perché la digitalizzazione delle filiere sta diventando via via più critica per acquisire un reale vantaggio competitivo. Lo rivela lo studio “2015 European Excellence in Supply Chain Management”, condotto dalla società di consulenza A.T. Kearney con la School of Management WHU, sul tema della digitalizzazione della supply chain, su un’ampia rosa di aziende europee del settore industriale e commerciale. I supply chain manager di queste aziende, confermano che il tema chiave della digitalizzazione è l’integrazione dei sistemi IT di SCM, sia internamente, sia esternamente. Più dell’80% dei rispondenti alla survey si aspetta che l’integrazione dei sistemi IT e dei dati all’interno del loro gruppo fornisca un significativo, elevato, o molto elevato potenziale per il miglioramento della propria infrastruttura di SCM. E il 77% prevede che lo stesso potenziale possa scaturire dal networking con i sistemi IT di fornitori e clienti con cui si collabora nella filiera. Il dato chiave della survey non è solo che le imprese si aspettano che l’integrazione IT all’interno e all’esterno fornisca grandi benefici nei prossimi tre anni, ma anche che il 70% dei rispondenti intende fare considerevoli investimenti nell’integrazione IT a livello interno, mentre il 53% pianifica iniziative di integrazione IT verso l’esterno con i partner della catena di fornitura. Infine, il 57% dei supply chain manager, nei prossimi tre anni, pianifica d’investire in modo significativo in sistemi IT di demand forecasting and planning, mentre il 72% ritiene che i big data siano in grado di generare effetti di grande miglioramento nei sistemi di SCM, nell’arco dei prossimi tre anni.

Alla luce di quanto sopra la digital transformation non rappresenta soltanto una possibilità di crescita per le aziende, ma sempre più l’unica alternativa possibile per mantenere vivo il proprio Business!