GENDER POLICY

La Next04 crede nel valore delle persone e delle loro differenze e vuole che siano assicurate le stesse possibilità di crescita professionale a tutte le persone presenti in azienda assumendo dunque formalmente l’impegno a promuovere una politica di gestione che ponga attenzione alla diversity, alla parità di genere (tutti i generi), all’empowerment femminile e alle pari opportunità.

Attraverso un Piano Strategico, integrato da un Piano degli Obiettivi e da un Piano di Miglioramento, approvato dal Comitato Guida, la Next04 vuole eliminare tutte le disuguaglianze, stabilendo dei KPI inerenti alla parità di genere e monitorando gli stati di avanzamento dei risultati.
I KPI sono individuati in 6 macro aree: Cultura e strategia, Governance, Processi HR, Opportunità di crescita e inclusione delle donne in azienda, Equità remunerativa per genere, Tutela della genitorialità e conciliazione vita-lavoro.

A tal fine stanzia annualmente un budget dedicato alle attività inerenti alla Politica di genere, per porre in essere azioni volte a contrastare le discriminazioni.
Attraverso la presente Politica per la parità di genere la Next04 s.r.l. vuole dimostrare i valori e gli obiettivi etici che vuole portare avanti realizzando concertatamente delle azioni a supporto di questi. La crescita delle risorse della Next04 non deve essere meramente professionale bensì anche etica. Dimostrare al personale di voler raggiungere determinati obiettivi etici e morali permette di infondere nel personale stesso la consapevolezza di essere visti, tutelati e rispettati non solo nel ruolo di risorsa professionale bensì come persona.

Avere la certezza di dimostrare ai nostri stakeholders e all’ambiente che ci circonda che garantire inclusione, uguaglianza e rispetto rappresenta un modo vincente per fare business ci spinge sempre più a migliorare i nostri standard etici e morali con il proposito di poter essere anche un esempio per le altre imprese. Per poter creare, all’interno del contesto aziendale, un ambiente inclusivo, non discriminatorio e non limitante nel binomio “vita privata – vita lavorativa”, le azioni da intraprendere sono innumerevoli e la Next04 fin dall’inizio del ciclo di vita della risorsa attua delle azioni che mirano alla gender equity.
Ogni aspetto della politica sulla parità di genere è collegato alle procedure interne di gestione del personale e delle carriere.

Gender equity nel reclutamento

Il RECRUITMENT rappresenta il primo step in cui poter dimostrare la propria corporate gender equity policy; infatti, è proprio in questa fase che la Next04 dimostra il suo disinteresse verso il sesso, l’età, gli orientamenti politici e sessuali e gli ideali sulla genitorialità del candidato/a. Gli annunci di lavoro pubblicati nelle diverse piattaforme non specificano mai che la risorsa ricercata debba avere una determinata età o appartenere ad un determinato genere, e durante i colloqui conoscitivi sono vietate domande circa la sfera personale ed affettiva del candidato/a alla posizione lavorativa offerta. Durante i colloqui si punta a conoscere le capacità e le competenze della persona che si ha di fronte.

Gender equity nella gestione delle carriere

La FORMAZIONE, per la Next04, è sempre stata elemento imprescindibile nel percorso lavorativo delle sue risorse. Periodicamente vengono realizzate attività formative iscrivendo i dipendenti a corsi di formazione e alta specializzazione a seguito dei quali, spesso, vengono rilasciate certificazioni riconosciute a livello nazionale ed internazionale. La partecipazione alle attività formative non è mai indirizzata ad alcune risorse piuttosto che ad altre. Le opportunità di sviluppo vengono concesse senza alcun tipo di discriminazione. Gli avanzamenti di carriera sono gestiti dunque su base meritocratica.

Gender equity nella gestione del personale

La Next04 ritiene estremamente invalidante lo SBILANCIAMENTO REMUNERATIVO fra risorse. La consapevolezza di appartenere ad un’organizzazione che non rispetta il principio di equità salariale, dove si mettono in atto delle disparità legate al genere, è demotivante e non permette di raggiungere elevati livelli di commitment. La Next04 è consapevole delle conseguenze negative che possono avere bassi livelli di commitment delle proprie risorse sull’azienda stessa come, ad esempio, scarso impegno delle risorse, basso senso del dovere e delle responsabilità, stress psicofisico, conflitti professionale e continuo turnover del personale.
Garantire il BENESSERE PERSONALE e la SERENITÀ delle nostre risorse è una nostra prerogativa e la Next04 è consapevole di quanto parte di questo benessere dipenda dall’ottimale conciliazione tra vita privata e vita professionale. Per cercare di migliorare il rapporto vita privata/lavoro delle nostre risorse, la Next04 permette di poter usufruire, a discrezione della risorsa, della modalità di lavoro “smart”. Siamo consapevoli dei benefici che la modalità “smart working” possa apportare alle risorse, primo fra tutti la gestione del tempo e dell’organizzazione degli impegni personali quotidiani. Qualora la risorsa decida di lavorare in modalità “smart” dovrà solo comunicarlo al proprio Operation Manager e all’Ufficio HR, inviando una mail, in modo tale da far comprendere che la sua assenza in ufficio non preclude la sua disponibilità lavorativa.
L’azienda si impegna ad agevolare le donne a gestire tutte le fasi della maternità dal congedo al successivo rientro a lavoro, adottando forme di lavoro flessibile, accogliendo le richieste di part-time e le richieste di congedo parentale dei padri e accompagnando le lavoratrici al rientro al lavoro attraverso iniziative di formazione e aggiornamento.

La PREVENZIONE di comportamenti discriminatori, di abusi e molestie sessuali e di mobbing ispira ed orienta le condotte e i comportamenti di tutti coloro che operano all’interno della Next04, al di là del ruolo e del luogo della prestazione professionale. L’utilizzo di un linguaggio educato, inclusivo e rispettoso è elemento imprescindibile nei rapporti sociali all’interno della Next04. La Next04 è consapevole di quanto sia importante riuscire ad intercettare, al fine di debellare, comportamenti irrispettosi ed invalidanti e par fare ciò ha deciso di nominare una Responsabile per la diversità e l’inclusione, tale figura rappresenta un punto di riferimento per tutte le risorse che volessero segnalare comportamenti inadeguati, subiti o individuati. Si sa, però, che spesso chi subisce, soprattutto all’interno del contesto lavorativo, non abbia il coraggio di denunciare apertamente ciò che ha visto o subito e per cercare di superare questo problema, si è deciso che periodicamente le risorse dovranno rispondere ad un questionario del tutto anonimo dove potranno denunciare quanto di scorretto è stato notato.

Comunicazione interna ed esterna

Settimanalmente sulla Intranet aziendale sono pubblicati, a disposizione di tutti i dipendenti, contenuti, informative, campagne pubblicitarie, articoli per diffondere i principi della parità di genere, valorizzare le diversità e supportare l’empowerment femminile. Attraverso queste campagne, l’azienda intende sensibilizzare i propri dipendenti all’utilizzo di una comunicazione interna che sia basata sull’equità, che rispetti il prossimo, che non alimenti l’odio, che sia anti-discriminatoria. Allo stesso tempo, l’azienda promuove l’utilizzo di un linguaggio e di una comunicazione inclusiva verso i clienti e i fornitori. Tali raccomandazioni sono espresse all’interno della Carta dei Valori diffusa all’interno dell’Organizzazione.

Invia una richiesta

Compila tutti i campi ed inviaci la tua richiesta, ti risponderemo il prima possibile